Lo statuto Kiasma

Lo statuto Kiasma

L'Associazione è retta dal seguente

S T A T U T O

COSTITUZIONE - DENOMINAZIONE - SEDE - SCOPO

Art. 1. E' costituita con sede legale in L'Aquila (AQ) in Via del Cardinale fz. Paganica. l'Associazione di Promozione Sociale denominata "KIASMA ABRUZZO - ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE" ai sensi della Legge 383/00 e successive modifiche nonché nel rispetto degli Artt. 36 e seguenti del Codice Civile.

Art. 2. L'Associazione "KIASMA ABRUZZO - ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE", più avanti chiamata per brevità Associazione, non ha scopo di lucro e svolge attività d'utilità sociale a favore degli associati e dei terzi.

Art. 3. L'Associazione proclama la suprema difesa della libertà dell'individuo e si prefigge lo scopo di promuovere la partecipazione alla vita sociale del cittadino al fine di alimentare una viva corrente di opinioni capace di indirizzare la vita artistica, culturale, economica e morale della comunità del territorio abruzzese. L'Associazione "KIASMA ABRUZZO" ha come scopo statutario ed attività istituzionale di:

  1. diffondere, promuovere e valorizzare la cultura, la storia, il cinema, la musica, il teatro, il territorio, le tradizioni e i costumi, con particolare riferimento al territorio abruzzese, attraverso la stampa tradizionale e nuove forme di cittadinanza attiva, come un portale sul World Wide Web di Internet, finalizzati alla narrazione delle storie quotidiane delle realtà cittadine, raccontata dal basso, per informare, denunciare, documentare il territorio e la cultura popolare, le passioni, le tradizioni, verso la creazione di una memoria collettiva, specchio dell'ambiente e della cultura locale. Dare quindi voce e visibilità alle persone comuni, alle minoranze e alle diversità, a tutte quelle storie e a quegli eventi "unici" che non trovano spazio sui media generalisti; creare maggiore consapevolezza nelle popolazioni interessate dall'evento sismico del 6 aprile 2009 circa il processo di ricostruzione;
  2. sostenere la circolazione e lo scambio delle idee e delle informazioni, quali fonti di libertà e conoscenza; promuovere l'attivismo giornalistico dei cittadini anche con l'ausilio di mezzi digitali, contribuendo così a diffondere la conoscenza delle nuove tecnologie dell'informazione e la "cittadinanza digitale".
  3. ideare, realizzare e distribuire, in ogni forma, audiovisivi di tipo televisivo, giornalistico, documentaristico, pubblicitario, cinematografico, anche di natura sperimentale;
  4. essere un luogo di incontro e di aggregazione per svolgere attività per gli associati e terzi, nel settore della ideazione, realizzazione e distribuzione audiovisiva e multimediale, assolvendo quindi alla funzione di crescita umana e civile della popolazione;
  5. creare siti e portali web per la divulgazione on-line di tutti i contenuti ideati e realizzati nonché la creazione e la distribuzione di supporti off-line di ogni tipo, esistenti e di futura invenzione;
  6. svolgere attività promozionali e didattiche volte al perfezionamento professionale, formazione del pubblico, diffusione di spettacoli televisivi e promozione di nuovi talenti in campo artistico, con particolare riferimento ai fini artistici, culturali, educativi, didattici, sociali e umanitari;
  7. gestire musei, istituire cineteche, cineclub, circoli di cinema e di teatro, circoli sociali in genere; promuovere e realizzare dibattiti, proiezioni, conferenze, eventi, corsi, concorsi, rassegne, premi e altre attività sociali;
  8. svolgere attività editoriale, anche in rete, quale la gestione di una televisione sul web e l'edizione di un periodico on-line, la pubblicazione e la divulgazione di libri, sceneggiature, riviste, manifesti, giornali, compresa l'edizione di quotidiani;
  9. collaborare con emittenti televisive per sviluppare programmi, documentari e film di alto valore sociale, culturale, antropologico, spettacolare, anche di tipo giornalistico e di inchiesta;
  10. partecipare a festival, bandi di concorso, premi, rassegne e ogni altro evento artistico, culturale, umanitario e sociale;
  11. promuovere campagne di solidarietà e beneficenza.

A tal fine l'Associazione potrà assumere tutte le iniziative necessarie ed idonee, conformi con lo statuto associativo e la normativa vigente. Per il perseguimento dei propri scopi l'Associazione potrà inoltre aderire anche ad altri organismi di cui condivide finalità e metodi, collaborare con enti pubblici e privati al fine del conseguimento delle finalità statutarie, promuovere iniziative per raccolte occasionali di fondi al fine di reperire risorse finanziarie finalizzate solo ed esclusivamente al raggiungimento dell'oggetto sociale; effettuare attività commerciali e produttive, accessorie e strumentali ai fini istituzionali.

Letto, confermato e sottoscritto.

L'Aquila, lì 02 aprile 2012


Utilizziamo i cookie per assicurarvi la migliore esperienza nella navigazione del sito.
Proseguendo la navigazione nel sito si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca qui per maggiori informazioni.